Ass. Cult. DisorderDrama

Girls Names – postpunk da Belfast

Girls Names
(Slumberland – Belfast NIR)
postpunk wave

info: I Girls Names sono una band di Belfast, Irlanda del Nord, un tempo un duo e oggi poker di musicisti impeccabili. La band è guidata dal factototum e luminare della wave moderna Cathal Cully. “Guardiamo all’Europa per l’ispirazione. Per il romanticismo, per l’idea di una vita migliore”. Parola di Cathal Cully, frontman e cantante dei Girls Names.
I Girls Names sono una band esemplare con un elevato livello di songwriting e canzoni che non sfigurerebbero nelle discografie di Cure, Echo and the Bunnymen e Horrors. Colpisce la personalità e la disinvoltura con cui Cathal Cully e compagni giocano con le regole del passato, il post punk dei Joy Division, la wave oscura di Robert Smith, il kraut forsennato dei Neu! e l’aggressività romantica dei Mary Chain. ‘Arms Around A Vision’ parte dalle visioni lo-fi dei primi due full lenght dei Girls Names, ‘Dead To Me’ del 2011 e ‘The New Life’ del 2013, portando a lidi inaspettati la loro visione della musica nel 2015. Ogni brano del nuovo lavoro della band di Belfast è un tormentone assicurato per gli amanti della wave e del post punk, e per quanti non disdegnano la psichedelia distorta tipica dello shoegaze.
‘Arms Around A Vision’ è il disco della maturità per i Girls Names, il lavoro migliore che potessero pubblicare nel 2015, un album di cui si parlerà a lungo e che apparirà in molte chart dei migliori di fine anno. Brani come ‘Reticence’, ‘An Artificial Spring’, ‘A Hunger Artist’ e ‘I Was You’ vanno ascoltati a tutto volume per assaporare il delirio di perfezione partorito quest’anno dai Girls Names.
I Girls Names si sono formati nel 2009 come due composto dal cantante chitarrista Cathal Cully e dal batterista Neil Brogan, a cui si sono aggiunti in seguito la bassista Claire Miskimmin e il secondo chitarrista Philip Quinn. Neil Brogan ha lasciato la band nel 2013, sostituito da Gib Cassidy.
I Girls Names hanno inciso cinque Ep e tre full lenght per importanti label come Tough Love records, Slumberland e Captured Tracks (i loro tre album, compreso l’ultimo ‘Arms …’ sono stati pubblicati in Europa dalla Tough Love records e negli states da Slumberland records).
Indie, Kraut, Wave, Shoegaze di classe sulla scia di Joy Division, The Cure, Echo and the Bunnymen e Jesus and Mary Chain, senza disdegnare le lezioni moderne di The Horrors e Savages.

press: “Ad ascolto terminato risulta evidente come nel calderone siano stati buttati elementi vincenti in partenza: The Cure e Bauhaus, Echo And The Bunnymen e Joy Division, sino ai moderni The Horrors e TOY. Una mossa apparentemente semplicistica ma al contempo rischiosa: sarebbe stato facile infatti mischiare il tutto in maniera eterogenea e meccanica, lasciando gli elementi ancora stratificati e scadendo così nell’anonimato. Qui però la wave si amalgama al post-punk egregiamente e si tinge di elementi psych, le chitarre si innamorano dei tappeti di synth, il basso e la batteria convolano a nozze freneticamente mentre la voce si miscela alle strumentali senza primeggiare.” Simone Zagari – Deerwaves.it

sito: http://www.girlsnamesband.com
facebook: http://www.facebook.com/GirlsNames
twitter: http://www.twitter.com/Girls_Names
instagram: http://www.instagram.com/girls_names/
audio: https://soundcloud.com/tough-love/girls-names-a-hunger-artist
video: https://www.youtube.com/watch?v=KHht11cdEW4

dDRAMA – Next

04 Dic 2022

Maury♥Tanja

22 Dic 2022

Archivio CMPSTR

Dall’ottobre 2008 al settembre 2017 abbiamo tenuto un blog su tumblr ripostando tutti link, recensioni, video e immagini su un po’ dei gruppi genovesi che combinavano sfracelli fuori dalle mura di casa. Stiamo mettendo a posto l’archivio. Buona ricerca

Tag