Ass. Cult. DisorderDrama

Wow

Wow
(42 – Roma ITA)
garage popTornano da Roma gli Wow sempre in movimento, spinti dalla loro eccezionale mutazione in atto. Da band garage di caratura internazionale pian piano si sono evoluti passando all’italiano e pescando a piene mani dai festival di San Remo degli anni ’60, con un cantato tra Patty Pravo e Nada che stupisce ad ogni ascolto. Per gli amanti del pop e del garage rock.L’evento su facebook: https://www.facebook.com/events/987554124588340/

Ingresso: Intero 7€ / Ridotto 6€ per Universitari under 26 con tesserino/
RIdotto a 5€ per soci DisorderDrama/Belleville/Lab.ProbabileBellamy/Narramondo e per chi cena al Bistrot

————————–

Wow
(42 – Roma ITA)
garage pop

info: Gli WOW sono la nuova sorpresa della musica italiana. Sono in quattro, arrivano da Roma anche se in realtà provengono tutti da posti diversi (China, la cantante con una vita parallela d’attrice di cinema italiano, è in realtà ligure, così come la sezione ritmica composta da Thibault e Samir può vantare natali francesi, l’unico romano vero e proprio è il chitarrista Leo Non). Dopo un dodici pollici scritto e cantato in inglese che li ha fatti conoscere e girare tutta l’Italia e l’Europa come una delle realtà underground più apprezzate del nostro paese, hanno deciso di mutare pelle senza però abbandonare quell’attitudine orgogliosamente grezza e lo-fi che li aveva contraddistinti. Gli WOW – si pronuncia UOU, dicono loro – sono una macchina del tempo verso la Sanremo degli anni ’60. Un po’ come se al Casinò (il teatro Ariston non c’era ancora) avessero deciso di sostituire l’orchestra con una band garage punk. Perché sì, gli WOW fanno questa cosa qui che non è facilissima da spiegare: canzone italiana classica suonata da una band che di classico e italiano non ha niente.
Immaginatevi Nada e Patty Pravo in sala prove con una tribute band dei Velvet Underground, Ty Segall alle prese col repertorio di Trovajoli, Morricone e Costanzo che scrivono Se telefonando poco dopo essersi presi un acido. Sono grezzi ed eleganti, cinematografici eppure “reali”. Per certi versi, il loro percorso non è lontano da quello di band come Stereolab e Broadcast: recuperano il passato, ma lo fanno con personalità e guardando avanti. Gli WOW non sono revival. Gli WOW sono una cosa che prima non c’era e che ora invece c’è.

press: ”AMORE è distillato purissimo di pop rock d’altri tempi, la cui evocatività non soffoca il retrogusto torbido: un gran bel sentire del quale certo potrebbe innamorarsi Quentin Tarantino.” Federico Guglielmi – Blow Up

sito: http://wowiiii.blogspot.it/
facebook: https://www.facebook.com/supawow
etichetta: http://www.42records.it/
audio: https://3wow.bandcamp.com/
video: https://www.youtube.com/watch?v=xA_Ex24FsQg

dDRAMA – Next

04 Dic 2022

Maury♥Tanja

22 Dic 2022

Archivio CMPSTR

Dall’ottobre 2008 al settembre 2017 abbiamo tenuto un blog su tumblr ripostando tutti link, recensioni, video e immagini su un po’ dei gruppi genovesi che combinavano sfracelli fuori dalle mura di casa. Stiamo mettendo a posto l’archivio. Buona ricerca

Tag